Come curare la depressione con l’omeopatia

0 9

Come curare la depressione senza farmaci

I benefici dell’erba di San Giovanni sono ben documentati. Ma ci sono altri farmaci alternativi che possono curare la depressione?

Come gli antidepressivi convenzionali, i rimedi omeopatici possono aiutare alcune persone a riprendersi dalla depressione.

Cos’è l’omeopatia?

L’omeopatia è un sistema di medicina che tratta l’intera persona, prendendo in considerazione la mente e il corpo, nonché i sintomi della malattia.

L’omeopatia è spesso indicata come medicina alternativa, ma è meglio pensarla come “complementare” perché può essere utilizzata insieme agli antidepressivi convenzionali.

I rimedi sono fatti macinando piante o altre sostanze e poi sciogliendoli in alcool per produrre la “tintura madre“.

Dalla tintura madre i rimedi sono fatti con un processo di diluizione (di solito 100: 1) in alcool o acqua e succussione (un processo di scuotimento violento ripetitivo che si fa per energizzare la medicina).

Le diluizioni sono di solito ripetute molte volte, e una delle critiche scientifiche dell’omeopatia è che i preparativi sono così diluiti che difficilmente possono contenere alcuna sostanza originale.

Curarsi con l’omeopatia: funziona?

Negli ultimi 200 anni gli omeopati hanno acquisito una comprensione sempre maggiore dei rimedi, questi possono essere applicati alla persona e ai loro sintomi.

I rimedi omeopatici possono essere usati da soli o in combinazione con i farmaci prescritti.

Rimedi utilizzati nel trattamento della depressione:

  •    Album Arsenicum

Fatto da arsenico bianco, questo rimedio è indicato per le persone che si preoccupano troppo della loro salute o che sono perfezionisti ed eccessivamente critici verso se stessi e gli altri.

Sono a rischio di depressione se non riescono a raggiungere i propri standard elevati. Le persone che rispondono all’Album Arsenicum spesso peggiorano con il freddo, sono molto sensibili al dolore e soffrono di più tra mezzanotte e le 2:00.

  •    Aurum metallicum

Realizzato con l’oro e utilizzato per le persone che sono maniache del lavoro con un eccessivo senso del dovere. Questo li rende inclini alla disperazione, a sentimenti d’inutilità e pensieri suicidi in seguito a un percepito fallimento nel loro lavoro o nella vita personale.

  •    Calcio carbonico

Si adatta alle persone il cui aspetto esteriore forte, affidabile e laborioso nasconde una natura timida e introversa. Queste persone possono sentirsi affaticate, ansiose, e si autocommiserano. Le persone che rispondono a questo rimedio, che è costituito dallo strato interno di un guscio d’ostrica, sono persone fredde che sudano facilmente, che periodicamente si sentono indolenti e soffrono d’insonnia, specialmente quando sono lontani da casa.

  •    Ignatia amara

Si adatta a coloro che diventano depressi dopo aver provato a sopprimere sentimenti di dolore, disperazione o turbamento emotivo a scapito di esplosioni di isteria o sbalzi d’umore. Le persone che rispondono alla forma omeopatica del fagiolo di Sant’Ignazio possono soffrire di un nodo alla gola e frequenti attacchi di sbadigli. Il rimedio è spesso usato dopo un lutto.

  •    Kali phosphoricum

Benefici per le persone che sono normalmente allegre ed estroverse, che soffrono gli effetti dell’esaurimento dovuto al superlavoro diventando timidi, cercando la solitudine e sussultando a improvvisi rumori. Accanto al cambiamento dell’umore spesso sviluppano debolezza muscolare, scariche gialle e possono svegliarsi presto con la fame.

  •    Lachesis muta

Questo rimedio fatto dal veleno di serpente può aiutare la depressione causata da repressione, gelosia o sospetto. Si adatta alle persone che odiano l’impegno e la reclusione. Potrebbero preoccuparsi degli affari degli altri ed essere molto loquaci. La lachesi può trattare la depressione della menopausa, in particolare se la donna si sente peggio al risveglio e soffre di sudorazione calda.

  •    Natrium carbonicum

Persone gentili e altruiste che si prendono cura profondamente della propria famiglia e dei propri amici possono sentirsi depresse dopo una perdita o una delusione. Cercano di nascondere i loro sentimenti agli altri, il che non aiuta la loro condizione. Costituzionalmente, hanno sistemi digestivi deboli e un’intolleranza marcata ai latticini. Quando soffrono, si isolano e possono ascoltare musica triste. Il Natrium carbonicum può essere d’aiuto in questi casi.

  •    Natrium muraticum

Questo rimedio è utile per persone sensibili, raffinate e con un animo puro, i cui sentimenti interiori sono forti e possono essere di rabbia, dolore o paura di perdere il controllo. Il modo in cui essi imbrigliano questi sentimenti può portare alla depressione. Non amano la consolazione degli altri e appaiono stoiche e controllate. Devono essere soli per piangere e possono commuoversi fino alle lacrime con la musica. Le persone che beneficiano di questo rimedio spesso soffrono di emicrania e sono affaticate dal sole.

  •    Pulsatilla nigricans

Le persone che richiedono questo rimedio appaiono infantili con emozioni che variano da lunatico e scontroso a cedevole e sensibile. Quando sono depressi, piangono prontamente e godono della consolazione degli altri. La Pulsatilla è un rimedio utile per la depressione a causa di cambiamenti ormonali dopo il parto o la menopausa. La donna spesso brama cibi dolci e ingrassa.

  •    Nero di seppia

Il seppia è fatto con inchiostro di seppia. È usato per persone stanche e irritabili, specialmente quando sono sopraffatte dalle loro responsabilità verso i membri della famiglia. Dirigono la loro irritabilità verso i propri cari e hanno difficoltà a spiegare i loro sintomi. Il rimedio è utilizzato per la depressione postnatale, la perdita della libido e i sintomi della menopausa, specialmente se accompagnati da una sensazione di cedimento nell’area pelvica.

  •    Staphysagria

Le emozioni represse, in particolare la rabbia, che possono esplodere sotto forte pressione, possono essere controllate con questo rimedio. Quando la persona sta bene, è mite e arrendevole, ma può essere dipendente dal lavoro. Un alto desiderio sessuale è spesso presente. Mal di testa legati a stress, mal di denti e mal di stomaco sono indicatori per l’uso di questo rimedio.

Guida al dosaggio

La potenza (Ch) del rimedio è determinata dal numero di diluizioni ed è descritta da un numero.

Per selezionare una dose, chiedere consiglio ad un omeopata o iniziare con una potenza inferiore come 6Ch o 12Ch.

La potenza può essere aumentata, ma non è necessario o consigliabile prendere potenze superiori a 30 ° Ch senza consultare un omeopata.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.